Tu che del mondo vuoi far macchina umana

Damerino sei, oltre Oceano.

Sul palco la tua folta chioma, color pannocchia,

si muove e la tua fronte, mentre parli

s’innarca arcigna a ogni tua parola, protesta velenosa

anche verso la “donna” dove poi pure ti scusi,

verso ciò che a te non aggrada e non piace…

Il tuo tornito dito, imperioso innanzi a te indica

la massa di persone che tu da bravo “mago” vuoi…

conquistare e ipnotizzare.

Ricco sei di morte

di sicurezza malefica e…

con la massa umana, compri, vendi, schiavizzi, uccidi.

Come Nerone il tuo verdetto con un pulsante,

con un’arma, con un tuo ordine decidi e poi…

indifferente, dopo aver promesso mari e monti

a chi ti ha seguito, a chi ai tuoi ordini è stato

lasci tranquillamente povero e per strada.

Vichingo uccidi e ne sei felice, con la tua parola,

con la tua vita dissipata vivi.

Massa umana tu compri con i tuoi soldi, con i tuoi mezzi.

Come polvere bianca giochi a scacchi e le pedine

fai diventare esseri che hanno solo il diritto di vivere

e non te ne vergogni.

La tua donna, la tua famiglia, non fai che marionette

nel tuo teatrino di fili e come fantocci posi sulla sedia

ai tuoi voleri.

Dovresti sentirti tirar giacca e cravatta

da chi ormai non c’è più

che ti dice solamente….

stai attento perchè tutto viene tornato

presto nel tempo…

 

Una Italiana

Dedicata a Santa Barbara e il suo martirio, 4 Novembre 2016

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...